Un terremoto con magnitudo 8.4 causa uno tsunami di fronte alle coste occidentali del Messico

Un terremoto con magnitudo 8.4 causa uno tsunami di fronte alle coste occidentali del Messico

Un terremoto di magnitudo 8.4 (ma la cui intensità esatta deve ancora essere determinata con precisione), poco prima delle sette del mattino in Italia è stato registrato in mare di fronte alle coste dello stato messicano del Chiapas.

Il terremoto è stato avvertito anche nella capitale del Messico, oltre alle aree immediatamente limitrofe. Per il momento sembra limitato il numero di danni e quello delle vittime, finora due. Quello che preoccupa, però, è lo tsunami che ha generato. Tsunami che sta interessando molte aree nel Pacifico con la possibilità di onde superiori anche al metro di altezza: El Salvador, Ecuador, Guatemala, Nuova Zelanda, Fiji, Samoa...

Ma l'allerta maggiore, che si dovrebbe concretizzare intorno alle 12 ore italiana, è lo tsunami che si sta dirigendo verso le coste occidentali del Messico con onde alte più di tre metri. In base agli ultimi dati la località di Salina Cruz e l'area nei pressi di Huatulco, entrambe nella regione di Oaxaca, sono quelle in cui le onde dovrebbero raggiungere una maggiore altezza.

Piero Rizzo
nella categoria Esteri
Attendere...