Trump ancora in difficoltà per l'approvazione al Senato della nuova legge sanitaria

Trump ancora in difficoltà per l'approvazione al Senato della nuova legge sanitaria

Il presidente Donald Trump ha chiamato a raccolta i senatori repubblicani per serrare le fila ed invitarli a votare compatti il nuovo disegno di legge sulla sanità in sostituzione dell'Obamacare. Voto la cui data è prevista entro la prossima settimana.

Al Senato i repubblicani hanno la maggioranza, ma è una maggioranza risicata. Infatti, dando per certo il voto contrario di tutti i democratici, la nuova legge sulla sanità in questo momento non avrebbe i numeri per passare. Infatti, 4 senatori hanno annunciato il loro voto contrario.

Si tratta di Rand Paul, Ted Cruz, Mike Lee e Ron Johnson che hanno respinto il progetto di legge perché costringerebbe ancora i contribuenti a sovvenzionare le compagnie di assicurazione sanitaria.

Mentre il portavoce della Casa Bianca Spicer si diceva convinto di poter arrivare ad un accordo, ai 4 senatori contrari se ne è aggiunto un quinto, anch'egli repubblicano, Dean Heller, un moderato in carica per la rielezione nel 2018. In questo momento, la legge sanitaria di Trump al Senato non avrebbe i numeri per essere approvata.

Nelle 142 pagine in cui è stata presentata, la nuova legge sanitaria elaborata dal Senato da un gruppo guidato da McConnell, mira a dar seguito ad una promessa centrale nella campagna alla presidenziali di Trump, l'abrogazione dell'Affordable Care Act, considerato costosa per le finanze pubbliche e dannoso per le assicurazioni sanitarie private, ma che ha fornito una copertura sanitaria a 20 milioni di americani da quando è stata approvata 2010. Copertura che, con la nuova legge, verrebbe quasi completamente eliminata. 

Marco Cantone
nella categoria Esteri
Attendere...