A Firenze i tassisti scelgono Nissan LEAF per dare il via alla mobilità pubblica a zero emissioni

A Firenze i tassisti scelgono Nissan LEAF per dare il via alla mobilità pubblica a zero emissioni

Per promuovere la mobilità pubblica a zero emissioni, lo scorso anno il Comune di Firenze ha pubblicato un bando per 70 licenze di taxi che utilizzassero mezzi a propulsione elettrica. In seguito alla sua assegnazione, Nissan LEAF è stata l'auto elettrica scelta dai tassisti fiorentini. Ben 67, tra quelli che hanno risposto al bando, hanno deciso di acquistare una Nissan LEAF ENEL EDITION, con batteria da 30kWh.

Il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, e l'assessore allo sviluppo economico, Cecilia Del Re, avevano già incontrato a Palazzo Vecchio una delegazione dei nuovi tassisti che consentiranno di assicurare un servizio pubblico a zero emissioni nel capoluogo toscano. Con questa iniziativa, Firenze si unisce ad altre città europee come Madrid, Amsterdam e Budapest, in cui la mobilità elettrica viene già utilizzata.

Il mercato dei taxi elettrici in Europa è in veloce espansione. Nissan ha venduto più di 1000 veicoli elettrici tra LEAF e e-NV200 a tassisti e società di taxi in tutta Europa, mentre sono 2000 le unità vendute a livello globale. Olanda, Regno Unito e Spagna rappresentano i tre mercati più importanti per il settore.

Nissan LEAF è il veicolo elettrico più venduto al mondo con oltre 277mila unità a livello globale. La nuova LEAF 30kWh offre fino a 250Km di autonomia con una singola ricarica, facendone un veicolo ideale per il servizio taxi, mentre le sue dimensioni, il comfort e le performance la rendono perfetta per la mobilità urbana. Oltre alle zero emissioni, Nissan LEAF offre anche costi di gestione quattro volte inferiori rispetto ad un comune veicolo a motorizzazione tradizionale e un risparmio sui costi di manutenzione che può arrivare al 40%.

Manolo Serafini
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...