Il boom dell'eroina messicana e la strage degli studenti di Ayotzinapa a Iguala

Il boom dell'eroina messicana e la strage degli studenti di Ayotzinapa a Iguala
Il filo rosso che lega l'esportazione messicana di eroina (black tar e white tar) e la violenza che vive il paese passa dalla strage di Iguala, in cui la polizia e i narcos in combutta fecero sparire 43 studenti della scuola di Ayotzinapa il 26 settembre 2014 e uccisero 6 persone, e dallo stato del Guerrero, principale produttore di oppiacei e marijuana. L'avido mercato degli stupefacenti negli USA chiude il cerchio. Video intervista al portavoce degli studenti doppiata in italiano alla fine del reportage.
Per maggiori approfondimenti
Fabrizio Lorusso
nella categoria Esteri
Attendere...