PARLAR MALE DEL VENEZUELA PER NON DARE PROBLEMI ALLA GLOBALIZZAZIONE

PARLAR MALE DEL VENEZUELA PER NON DARE PROBLEMI ALLA GLOBALIZZAZIONE
Da un mese e mezzo la grande stampa internazionale si è accorta del Venezuela.
Quando i risultati delle missioni bolivariane intraprese da Hugo Chavez portavano fuori da fame, povertà e analfabetismo la nazione sudamericana non c’era spazio per applaudire un sistema di governo diverso dall’imperante neoliberismo tanto più in un luogo del mondo così vicino agli Stati Uniti.
In particolare un giro di rassegna stampa sul tema mi ha fatto imbattere in un articolo del giornale, sull’orlo del fallimento, di Confindustria.
Non contenti di speculare sulla grave crisi che imperversa nello Stato sudamericano, oggi i media provano a riscrivere la storia alzando l’asticella e scomodando il comandante Chavez per una reductio ad Hitlerum dello stesso.
A quanto si legge il Venezuela non sarebbe in crisi da alcuni anni ma addirittura da metà insediamento di Hugo Chavez.
L’obiettivo è chiaro: distruggere un’idea di successo antitetica al fenomeno della globalizzazione.
Il populismo di cui si fa un gran...
Maggiori informazioni
vincenzosofo
nella categoria Politica
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...