Altri articoli di possibile interesse:

Borsa in stoffa Legami gratis da Vanity Fair e La Feltrinelli

Vanity Fair ti regala una borsa in stoffa firmata Legami con chiusura a zip e tasca interna, comoda e resistente. Per averla ti serve ritagliare l’apposito coupon che troverai sul numero 27 della rivista del 15 luglio 2015. Quindi, munita di coupon, recati in un punto vendita La Feltrinelli e potrai ricevere in omaggio la borsa ... L'articolo Borsa in stoffa Legami gratis da Vanity Fair e La Feltrinelli sembra essere il primo su scontOmaggio. (ruzzolo)

Borse a picco, colpa dello yuan. Ma in Asia si corre ai ripari

Secondo gli esperti di Saxo Bank la svalutazione della moneta del Dragone avrà effetti anche sulle altre autorità asiatiche e convincerà al Fed a rimandare il rialzo dei tassi (advisoronline)

Borse Youbag: animali da amare

Sei alla ricerca di una borsa fashion? Ami i cani e/o i gatti? Ne possiedi uno e vorresti averlo sempre con te? Ecco la soluzione: Youbag! Le borse Youbag by Manie sono delle nuovissime borse dedicate a chi ama gli animali a quattro zampe: sempre chic, dalle forme pratiche e alla moda (shopping bag, tracolline, bugatti bag). Sono borse in tessuto goffrato sintetico (lavabile e impermeabile), con finiture in pelle di vacchetta color cuoio e metalleria cromata dorata. L’interno è sempre molto accessoriato con tasche per smartphone, chiavi, portafogli e tutti gli oggetti cari sia alle padrone che ai cuccioli. Ma è l’esterno il vero valore aggiunto: tutta la borsa è stampata con lo sguardo amico del fedele compagno di vita, pronto a rallegrare le giornate in ogni dove. Le borse Youbag sono in vendita a Varese solo in valigeria Ambrosetti. (paoloambrosetti)

Portare le borse da casa cambia il modo di fare la spesa

SCOPERTE – Portare da casa le borse della spesa è un modo come un altro per fare acquisti un po’ più sostenibilmente. Sempre più persone lo fanno -apprezzando anche il fatto che con una borsa come si deve il rischio di veder crollare gli acquisti da uno squarcio nel sacchetto si azzera- e ovviamente questa buona pratica non poteva sfuggire a chi si occupa di marketing, come la neuroscienziata Uma Karmarkar di Harvard e l’economista Brian Bollinger della Duke University. Portarsi le borse da casa, spiegano i due, cambia non solo il modo in cui percepiamo noi stessi come consumatore, anche la maniera stessa in cui acquistiamo. Da una parte ci sentiamo più environmentally friendly, il che ci porta ad acquistare cibo sano, privilegiare approcci alla slow food e scegliere con più cura quello che compriamo. Dall’altra tutto questo essere virtuosi ci convince che almeno un piccolo strappo ce lo meritiamo: ed è così che nella borsa portata da casa finiscono anche junk food e cibi... (oggiscienza)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...