Un diamante non è per sempre! Con l'addio, va restituito all'ex fidanzato

Un diamante non è per sempre! Con l'addio, va restituito all'ex fidanzato

Un diamante non è per sempre e neanche un quadro di Picasso. Se i due si lasciano, infatti, la ex deve restituirli, potendo tenere però altri dipinti famosi ricevuti in occasione della festa degli innamorati e della donna. L'anello col brillante e il Picasso, invece, hanno un valore che va oltre le liberalità d'uso e il donarli produce un depauperamento del patrimonio del donante, anche se lo stesso è notevolmente cospicuo. Così ha stabilito la Cassazione (nella sentenza n. 18280/2016 depositata ieri e qui sotto allegata), pronunciandosi sui ricorsi di una coppia ormai "scoppiata" avverso la decisione della corte d'appello che aveva sentenziato la restituzione, tra gli altri regali costosi ricevuti dalla fidanzata, soltanto del dipinto e del brillante. 

La decisione non aveva accontentato nessuno dei due: lei voleva tenere tutto, mentre il facoltoso compagno chiedeva la restituzione di tutti e 13 gli oggetti d'arte regalati, tra cui anche opere di Klimt, Klee e Man Ray. 

Per gli Ermellini, però, ha ragione la corte d'appello: tutti i beni potevano essere considerati delle liberalità d'uso eccetto Picasso e l'anello con brillante di tredici carati. 

Altri dettagli
avvvaniasciarra
nella categoria Economia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...