Piante della salute, Melaleuca

Piante della salute, Melaleuca

La Melaleuca è conosciuta anche con il nome di Albero del Tè, appellativo sicuramente fuorviante ed improprio; è originaria dell'Australia come anche l'Eucalipto ma a differenza di quest'ultimo contiene un olio essenziale, chiamato anche tea tree oil, che è costituito da molecole molto utilizzate in erboristeria a fini disinfettanti e antimicrobici, sotto forma di cosmetici, dentifrici e anche nella veste di olio essenziale puro, utilizzato come rimedio naturale anche per uso interno.

Quando si parla di tea tree oil si fa riferimento alla specie botanica Melaleuca alternifolia, da non confondere con altri due tipi di Melaleuca, il Niaouli (Melaleuca viridiflora) ad effetto balsamico per il distretto orecchio, naso e gola e il Cajeput (Melaleuca leucadendron) disinfettante per le vie urinarie e ottimo anche nelle miscele di oli essenziali per purificare gli ambienti.

Le situazioni in cui l'utilizzo del tea tree oil risulta essere particolarmente efficace sono le affezioni dermatologiche da infezioni batteriche o fungine come rispettivamente l'acne e le micosi ma anche le affezioni batteriche vaginali o del cavo orale.

Di fondamentale importanza stabilire quello che deve essere il modo corretto di utilizzare il tea tree oil. Purtroppo si sente spesso di persone che consigliano o addirittura lo utilizzano personalmente puro (anche se sotto forma di integratore per uso interno) o anche diluito in una zolletta di zucchero.
Entrambe queste modalità sono assolutamente errate e da evitare.

Anzitutto va chiarito che la concentrazione dell'olio deve oscillare tra l'1 e il 2% e come vettore va utilizzato un idoneo olio che può essere l'olio di Iperico o il più classico olio di Mandorle dolci, oppure un gel di Aloe utilizzabile per uso interno (nel caso occorra trattare situazioni legate al cavo orale) o, infine, sotto forma di ovuli vaginali.

Se utilizzato impropriamente, il tea tree oil può causare reazioni cutanee o delle mucose di tipo irritativo e allergico.

Da sapere che le sue caratteristiche organolettiche lo rende piuttosto sgradevole come sapore e odore ma è perfettamente nella norma.

In gravidanza e allattamento il prodotto non va utilizzato.

Visti i molteplici utilizzi di questo vero e proprio rimedio naturale universale, il consiglio è quello di rivolgersi al proprio erborista professionista di fiducia che saprà senz'altro raccontarvi le numerose occasioni in cui far ricorso a questo portento della natura.

 

Consigliato da Clorofilla Erboristeria

marcoone
nella categoria Salute
Attendere...