Pakistan , quel sangue innocente dei cristiani, tollerato dai potenti chiede giustizia.

Pakistan , quel sangue innocente dei cristiani, tollerato dai potenti chiede giustizia.

Paolo VI : "se vuoi la pace, lavora per la giustizia”. Perché la causa vera della crisi “è una sensibilità religiosa che insiste sulla violenza”.I musulmani, hanno due visioni al momento: una religione di pace, e una religione del jihad violenta. Una di queste due visioni alla fine trionferà sull’altra, ma la questione aperta è quale.Affrontare questa dicotomia “è uno dei grandi problemi del nostro tempo sia per il mondo a maggioranza musulmana che per l'Occidente cristiano. Se non lavoriamo insieme, i risultati saranno catastrofici”.“Molte persecuzioni religiose avvengono per gli atti dei governi.

Ma sempre più, persecuzioni violente derivano dalle azioni dei movimenti non governative, spesso, incoraggiate o tollerate dai governi.”(Carl Anderson) Sono convinta che l'occidente potrebbe fare di più contro quei governi che sono tolleranti e incoraggiano quella parte del mondo islamico violenta..... C'è voluto ancora tanto sangue, perchè un certo mondo si accorgesse che c'è una parte del mondo islamico che usa la violenza per affermare la Jihad e non vuole la pace. Una cosa del genere non si poteva dire solo 1 anno fa, che si veniva tacciati di islamofobia. Qui bisogna distinguere cosa è bene e cosa è male e farlo con urgenza, altrimenti vedremo scorrere ancora sangue innocente.

Nell_star
nella categoria Esteri
Attendere...