Ceneri di un defunto nella buca dell'orchestra. Il Metropolitan sospende il Guglielmo Tell di Rossini

Ceneri di un defunto nella buca dell'orchestra. Il Metropolitan sospende il Guglielmo Tell di Rossini
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Il teatro Metropolitan Opera di New York si è visto costretto a sospendere la matinéè di ieri sabato, con la rappresentazione dell'opera Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, dopo che uno spettatore, seduto in prima fila, si è alzato e ha sparso della polvere nella buca dell'orchestra, durante il secondo intervallo. Molti degli orchestrali in quel momento si erano allontanati.

Si è ritenuto che potesse trattarsi di ceneri umane, dopo che alcuni dei presenti hanno riferito alle forze dell'ordine di aver udito una persona affermare di essere andata allo spettacolo per spargere le ceneri di un amico, che gli aveva insegnato ad apprezzare l'opera.

Il Metropolitan ha deciso di annullare anche lo spettacolo serale, con la messa in scena dell'Italiana in Algeri, sempre di Rossini, per consentire alla polizia di indagare sull'accaduto.

Non sembra che la polvere, che sarà analizzata in laboratorio, abbia provocato reazioni particolari agli spettatori o ai musicisti.

La sospensione del Guglielmo Tell è avvenuta prima dell'inizio del quarto atto. Dapprima un responsabile del Metropolitan si è presentato sul palco e ha informato il pubblico che ci sarebbe stato un ritardo nella ripresa dello spettacolo per un problema tecnico.

Poco dopo è ritornato per annunciare che la rappresentazione era stata annullata e ha pregato il pubblico di lasciare il teatro. L'annuncio è stato accompagnato da un boato di disapprovazione e dalle grida di persone che chiedevano di riavere indietro i soldi del biglietto.

Il Metropolitan ha fatto sapere che i possessori dei biglietti per i due spettacoli potranno contattare i botteghini del teatro per assistere ad un altra opera.

marco_cantone
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...