Il più grande sogno di Michele Vannucci e Sex Cowboys sono le Opere Prime da non perdere.

Il più grande sogno di Michele Vannucci e Sex Cowboys sono le Opere Prime da non perdere.

Fabrique du Cinéma, free press dedicata al nuovo cinema italiano, il prossimo 7 dicembre presenta il suo numero invernale, il sedicesimo, con un party organizzato a Roma, presso lo Spazio 900.

Come sempre, anche questo sarà Un momento di incontro e di confronto per gli addetti ai lavori del cinema e per chi, ancora giovane, il cinema sogna di farlo.


Questi i contenuti nel numero 16 di Fabrique du Cinéma
:

Domenico Diele racconta il suo percorso artistico accanto a grandi figure come Juliette Binoche, Nanni Moretti, Stefano Sollima.

Il nome su cui scommettere per il futuro è Paolo Mannarino, filmmaker dal respiro già internazionale.

Il più grande sogno di Michele Vannucci e Sex Cowboys sono le Opere Prime da non perdere.

Non manca l’arte con le illustrazioni di Rita Petruccioli, la musica per il cinema con l’icona dei film anni Settanta Stelvio Cipriani, una panoramica sui giovani storyboard artist, gli effetti speciali che l’italianissima Why Worry ha preparato per Independence Day-Rigenerazione.

E non vanno neppure dimenticati i giovani attori protagonisti dello speciale "Black Poetry": Federica Sarno, Tatjana Nardone, Lorenzo Di Segni, Giulio Cavallini, Marina Occhionero, Luca Grispini.


Nel corso della serata saranno consegnati anche i riconoscimenti per il Premio Fabrique du Cinéma 2016, arrivato alla sua seconda edizione, nato per valorizzare i giovani cineasti e attori e chiunque faccia sperimentazione.

La giuria di questa edizione sarà composta da Alessandro Borghi, Valentina Lodovini, Piero Messina, Ivan Carlei e Federico Zampaglione.


Questo il programma completo della serata:

Ore 19.30 Presentazioni e proiezioni

Oggi offro io” di Valerio Groppa e Alessandro Tresi.  Un cast d’eccezione per questo nuovo cortometraggio presentato in anteprima assoluta a Fabrique du cinéma. Nel cast Enzo Iacchetti, Icio de Romedis, Giobbe Covatta, Marco Balbi, Corrado Tedeschi, Giacomo Ciccio Valenti e Lucia Vasini per un film delicato e tutto da ridere.

Uomo in mare” di Emanuele Palamara. Una produzione tutta partenopea per il corto che ha come protagonista Marco D'Amore (“Gomorra”, “Alaska”, “Una Vita Tranquilla”) e che ora veste i panni di un ex testimone di giustizia. Tratto da una storia vera, quella di Marco, costretto a pagare le conseguenze di una scelta giusta, il corto vede nel cast anche Antonio Sepe, Lavinia Guglielman e Fabio Balsamo.

Ratzinger è tornato” di Valerio Vestoso. Un divertente corto di qualità quello diretto da Vestoso co-prodotto da Image Hunters insieme a Blu Cobalto e D-Vision Italia.

Generatio_N” serie web. 

Unisex” serie web di Francesca Marino.

Ore 20.30    Aperitivo e djset
Ore 21.00    Concerto Live Wrongonyou
Ore 21.30    Presentazione rivista e Cerimonia Premio Fabrique du Cinéma 2016
Ore 22.45    Concerto Live Joe Victor Double Trouble
Ore 23.45    Djset Marco Folco e Diego De Gregorio

Giulia Mandelli
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...