Vittorio Giacopini: Parole al vento

Vittorio Giacopini: Parole al vento
Parole al vento di Vittorio Giacopini Una Weimar dello spirito o il Circo Oklahoma Si scrive ma è come spedire una lettera senza destinatari né indirizzo.
Messaggi nella bottiglia, parole al vento.
Tra l’atto del pensiero, il lavoro di scrittura, e il (minuscolo) pubblico destinato ad accogliere queste deliberatamente provvisorie ruminazioni, lo scarto potrebbe rivelarsi incolmabile.
È comico, volendo, anzi ridicolo.
È vero, il tempo non sta mai fermo, però oggi l’accelerare delle situazioni rende abbastanza improbabili profezie, mediocri congetture, divinazioni. Già l’articolo di quotidiano esce invecchiato, figurarsi le parole per un mensile.
Il termine crisi (generico quanti altri mai però efficace) compendia questo modo nuovo di stare dentro il tempo, o di subirlo.
Il paesaggio che ci circonda muta alla velocità della luce (o dei neutrini) e l’effetto più impressionante è...
(Altre informazioni)
tonino2308
nella categoria Politica
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...