Vittorio Giacopini: Parole al vento

57 voti

3 anni fa - Parole al vento di Vittorio Giacopini Una Weimar dello spirito o il Circo Oklahoma Si scrive ma è come spedire una lettera senza destinatari né indirizzo. Messaggi nella bottiglia, parole al vento. Tra l’atto del pensiero, il lavoro di scrittura, e il (minuscolo) pubblico destinato ad accogliere queste deliberatamente provvisorie ruminazioni, lo scarto potrebbe rivelarsi incolmabile. È comico, volendo, anzi ridicolo. È vero, il tempo non sta mai fermo, però oggi l’accelerare delle situazioni rende abbastanza improbabili profezie, mediocri congetture, divinazioni. Già l’articolo di quotidiano esce invecchiato, figurarsi le parole per un mensile. Il termine crisi (generico quanti altri mai però efficace) compendia questo modo nuovo di stare dentro il tempo, o di subirlo. Il paesaggio che ci circonda muta alla velocità della luce (o dei neutrini) e l’effetto più impressionante è... (Leggi l'Articolo)

tonino2308
inviata da: tonino2308 - Categoria: Politica - Fonte: http://www.sinistrainrete.info

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Lazio, Parolo out un mese. Ansia per De Vrij

La bella vittoria sull’Empoli viene “macchiata” dagli infortuni di Parolo e de Vrij: il centrocampista, che ha riportato una frattura costale, ne avrà per 20-30 giorni (maxtaman73)

“Virgolette…” – Via col vento [VIDEO]

    Dopotutto, domani è un altro giorno”    Rossella O’Hara (Vivien Leigh) in Via col vento (1939) di di Victor Fleming   Foto by Twitter (velvet_cinema_italia)

Venti sfavorevoli

C’erano mattine in cui non potevi aprire la finestra a causa della fabbrica per la lavorazione del tonno. Il vento spesso sfavorevole, seppure a quell’ora ancora brezza, accompagnava fino a noi quell’insopportabile odore al momento della colazione, e la piacevolezza dei piccoli tranci di tonno sott’olio sul piatto del pranzo appariva piuttosto distante da quell’olezzo […] (susannah)

3 maggio 1937: Via col vento premiato con il Pulitzer

La scrittrice e giornalista americana Margaret Mitchell riceve il Premio Pulitzer per il romanzo Via col vento. Il romanzo fu per due anni in cima alle classifiche di vendita e tradotto in 37 lingue ottenne un grandissimo successo internazionale. Ambientato negli USA durante la guerra di secessione descrive lo spaccato della società di quel tempo […] (italnews)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...