Mantenersi attivi per ridurre il rischio di Alzheimer

53 voti

3 anni fa - Cucinare, lavare i piatti e fare le pulizie di casa può aiutare a ridurre il rischio di Alzheimer anche in chi ha superato gli 80 anni di età. È quanto sostiene una ricerca pubblicata sulla rivista Neurology secondo la quale chi si mantiene [...]. Redazione InformaSalus.it ... Il presente articolo è originariamente pubblicato su http://www.informasalus.it/it/articoli/mantenersi-attivi-alzheimer.php (Leggi l'Articolo)

informasalus
inviata da: informasalus - Categoria: Salute - Fonte: http://www.informasalus.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Finmeccanica: satelliti e droni per l’ambiente e il territorio

I cambiamenti climatici, l’inquinamento e lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali minacciano la salute del Pianeta. A fronte di queste prospettive, aumenta l’attenzione all’impatto delle attività umane sull’ambiente e sul territorio e, di conseguenza, diventa più pressante la richiesta di sistemi innovativi per limitare gli sprechi, ridurre l’inquinamento, evitare le diseconomie legate alla crescita rapida […] Related posts: Firmato l’accordo per le misure anti-inquinamento nel bacino padano 2030: è possibile ridurre le emissioni CO2 del 40%? Officine Verdi e Conad insieme per ridurre del 40% le emissioni di CO2 (tuttisostenibili)

Rischio di grandine e temporali a Lourdes

Anche se l’allarme arancione non viene attivato nel pomeriggio di Martedì, Météo France indica un rischio significativo di grandine e temporali nei Pirenei occidentali. Raccomandata la prudenza. (volontaridilourdes)

se lui disoccupato, a lei non spetta mantenimento

questione di pura logica DIVORZIO: ADDIO AL MANTENIMENTO DELLA MOGLIE. ECCO L’ULTIMA SENTENZA DELLA CASSAZIONE (maschileindividuale)

G7: raggiunto l’accordo sul clima

Fissare l’aumento della temperatura globale entro i 2 gradi centigradi. Obiettivo ambizioso o insufficiente? E che ruolo avranno le fonti rinnovabili per raggiungere questo obiettivo? I capi di stato riuniti per il vertice G7 di Elmau, in Germania, hanno raggiunto un accordo per quanto riguarda le emissioni inquinanti. Sono stati fissati i nuovi obiettivi per il 2050 e la volontà di mantenere l’innalzamento della temperatura globale entro i 2°C.   G7: gli accordi Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti, hanno fissato come prioritario l’obiettivo di mantenimento del riscaldamento globale entro i due gradi, da realizzarsi grazie alla riduzione delle emissioni inquinanti. Per quanto riguarda questo punto gli stati si sono impegnati a ridurre le proprie emissioni ed a contribuire per una riduzione dal 40 al 70% delle emissioni globali rispetto i livelli registrati nel 2010. I rappresentanti dei sette stati hanno inoltre confermato gli... (investinelsole)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...