Quali sono i pro e i contro del henné per coprire i capelli bianchi?

Quali sono i pro e i contro del henné per coprire i capelli bianchi?
Prima di tutto elenchiamone i vantaggi: 1. E' un'erba quindi naturale e non contiene sostanze chimiche. 2. Rende i capelli lucidi, voluminosi, e forti. 3. Elimina la forfora e la cute grassa. 4. Aumenta il diametro del capello. 5. E' una cura ricostituente per il capello. 6. Si ottiene un bellissimo colore rosso se si usa solamente la lawsonia inermis, altrimenti se si mescola ad altre erbe si possono ottenere una varietà di colori. 7. In commercio ci sono prodotti già pronti per scegliere il colore che si vuole ottenere. 8. Il costo esiguo. Gli svantaggi. Per coprire i capelli bianchi va fatto il doppio passaggio. Cosa vuol dire? Si fa una prima applicazione di henné solamente lawsonia inermis, quella rossa, e i capelli bianchi vengono pigmentati con un bel rosso fuoco. La posa può durare da un minimo di un'ora fino a 2/3 ore. A questo punto si passa ad una seconda applicazione sempre henné, però mescolata con un'altra erba o erbe e i capelli bianchi vengono coperti benissimo. Stesso tempo di posa. Questa tecnica può seccare il capello ma ci sono diversi modi per ovviare all'inconveniente aggiungendo delle sostanze nell'impacco oppure meglio ancora applicando una noce di balsamo dopo aver risciacquato ed eliminato l'henné. Non si può schiarire con l'henné. Se i capelli sono tinti precedentemente conviene prima sempre fare una prova su una ciocca per vedere l'effetto che si ottiene. Sempre se i capelli sono tinti, aspettare almeno 3/4 settimane prima di applicare l'henné. L' henné macchia, quindi usare guanti, vecchi asciugamani etc. L'odore non è il massimo. Conclusione. Sono molto di più i vantaggi che gli svantaggi nell'uso dell'henné per coprire i capelli bianchi e anche per chi non ha capelli bianchi. Chi non ha ricrescita da coprire è avvantaggiato, perché farà solamente un passaggio con henné puro o mescolata ad altre erbe. Da ricordare. Controllare sempre il prodotto prima di acquistarlo, per verificare che non contenga picramato o altre sostanze chimiche e che sia puro, altrimenti può compromettere la riuscita del colore. Fare un test prima sull'avambraccio, mescolando una piccola quantità di henné con acqua calda e lasciandolo almeno 24 ore per controllare se si presentino allergie.
Giulia Mandelli
nella categoria Salute
Attendere...